Connect with us
MVP Ad

La Coppa Schneider – la più grande competizione di volo del Mondo.

Photo: Shutterstock

Style

La Coppa Schneider – la più grande competizione di volo del Mondo.

709,202 km/h il record mondiale, ancora imbattuto, per idrovolante con motore a scoppio.

Il Garda e la ‘Coppa Schneider’ La creazione di una scuola per l’addestramento al volo ad alta velocità fu ritenuta necessaria dopo l’edizione della ‘Coppa Schneider’ disputata a Venezia nel 1927 dove i piloti italiani Arturo Ferrarin e Mario De Bernardi dovettero ritirarsi a causa di improvvisi guasti meccanici. Il Comando della Scuola fu affidato al Colonnello pilota Mario Bernasconi. Così il 15 maggio 1928 Francesco Agello fece il suo ingresso all’idroscalo di Desenzano, forse attirato dalla dura, inesorabile selezione attraverso la quale dovevano passare tanti piloti prima di giungere, privilegio di pochi, ad appuntare l’ambitissima V rossa sopra l’aquila d’oro, il segno distintivo dell’allora purissima ‘aristocrazia’ del volo. L’addestramento molto duro e impegnativo consisteva nel percorrere per sette volte un circuito di 50 km a forma di triangolo acutangolo, con due virate di quasi 180°. A causa del ritiro di Venezia, la Scuola Alta Velocità di Desenzano del Garda, fu pervasa da un profondo senso di amarezza, accompagnato da una grande voglia di rivalsa. L’M.C. 72 era una grande macchina, e sia i piloti che gli speciasti erano disposti a dimostrarlo. Il Ministro dell’Aeronautica, Italo Balbo, chiese a tutti di impegnarsi al fine di superare il record di velocità, detenuto dagli inglesi, “…dalla perfida Albione”. Infatti quest’ultimi avevano conquistato il record nel pomeriggio del 13 Settembre 1931, ovvero poco dopo la conquista della coppa Schneider, con una velocità di 609 km/h, per poi migliorarlo il 28 Settembre con una velocità di 655 km/h. La risposta italiana arivò il 10 Aprile 1933, quando Francesco Agello a bordo dell’M.C. 72, con motore FIAT AS. 6 da 2500 HP,  conquistò il primato di velocità dopo aver compiuto 5 passaggi su una base di 3 Km predisposta sul lago di Garda ad una media di 682,403 km/h. L’anno successivo lo portava alla velocità media di 709,202 km/h: RECORD DEL MONDO

L’Air Show del Garda celebra così questa grande pagina di storia del nostro Garda che molti non conoscono, ma che fu di grande valore militare e sociale nel primo dopoguerra che vide l’Italia protagonista di grandiose ed immemorabili imprese.

More in Style

Advertisement

Trending

Advertisement
Advertisement
MVP Ad
To Top